ANTONIO DELL'ANGELO “PELLEGRIN”

Print versionPrint versionSpedisci via emailSpedisci via email

Antonio Dell'Angelo è vivo nelle memorie della comunità sanleonardese come l'uomo che portò - era il 7 ottobre 1837 - la prima acqua corrente in paese. La più vicina scorreva nel Cellina distante quasi due chilometri. Scavò da solo, per 27 mesi, un roiello lungo 4 chilometri, facendo salire l'acqua prima lungo la scarpata destra del torrente e, una volta in cima sul piano di campagna, fino alla piazza del paese. Testardo, avversato dai periti, considerato matto perchè l'acqua non può salire, cominciò a scavare il primo agosto del 1835. Aveva intuito che la pendenza del Cellina - da Montereale - è minore del conoide che lo contiene, quindi…

Quel piccolo, continuo e vitale rivolo restò attivo per 68 anni, fino al 1908: il nuovo canale di scarico della centrale di Malnisio, traversando il paese, fu una seconda rivoluzione idraulica.

Il punto di partenza della roggia e un lungo tratto su quella scarpata sono ancora ben visibili.

 

DATE
[San Leonardo Valcellina, 17/06/1798 - 20/11/1861]

Tema: 
Acqua
Mestieri
Storia: 
Fino al 1900
Territorio: 
Montereale Valcellina